Traslocare: tecniche di sopravvivenza!

Scritto da Luca in: Traslochi

Traslocare: tecniche di sopravvivenza!

Non fatevi mai prendere dall’ansia, è una cattiva consigliera …. allora come si parte??? Armati come veri cavalieri … ma al posto dell’armatura e della lancia …. scatole di cartone, scotch, taglierino e pennarello!!!

Piccola nota sui cartoni: se non è una ditta di traslochi a fornirvi il materiale da imballo, ma decidete di provvedere autonomamente all’acquisto, attenzione:  scegliete cartoni di buon spessore. Il cartone se troppo leggero non supporterà bene il peso e tenderà a deformarsi o nel peggiore dei casi a rompersi. La tipologia  consigliata dagli addetti ai lavori è il cartone a doppia onda. 

E ora che avete l’essenziale, puntiamo alla perfezione …  procuratevi del pluriball, la pellicola con le bolle tanto per intenderci e dei giornali per riempire l’imballo.

Siete davvero pronti, nulla può fermarvi … all’attacco!!!! 

Punto primo: stabilite un ordine di imballo: quand’è la data del trasloco? Se è imminente nessun problema, al contrario, se vi state muovendo con un certo anticipo, ricordate di lasciare per ultime tutte quelle cose che utilizzate nel quotidiano.

Punto due: pianificazione dei cartoni:   per non stravolgere le abitudini familiari conviene, per ogni stanza,  imballare tutto quello che si trova in essa e classificare ciascun cartone come appartenente a quell’ambiente. Rimettere tutto al suo posto nella nuova casa sarà più facile.   

Punto tre: come fare i cartoni: i cartoni si riempiono sempre con le cose più pesanti in basso, in modo da ottener una distribuzione di pesi adeguata. Ricordatelo altrimenti nel trasportarli potete sbilanciarvi e mi raccomando, riempite  bene i cartoni, ma non dimenticate che dopo li dovrete sollevare!!!

Proseguiamo, siete già stanchi??!! Su su su, non è proprio questo il momento di mollare…

Punto quattro: avete chiuso tutte le scatole? Bravi. Ma non dimenticate una cosa fondamentale!!!  Dovete scrivere fuori dai cartoni il loro contenuto,  altrimenti  nella nuova casa sembrerete Indiana Jones alla ricerca del  Santo Graal.

E qual è il modo migliore per etichettare i cartoni? Esatto, proprio sul lato, mai sopra;  apponete lateralmente la lista del contenuto, anche perché gli scatoloni, nel momento dello scarico, verranno sovrapposti e se li avrete etichettati nella parte superiore vi ritroverete con una distesa di imballaggi anonimi …. e vi verrà una crisi isterica!!!!

Arrivati al punto cinque ….  è opportuno preparare una scatola o una borsa contenente tutto ciò che deve essere a portata di mano, ovvero:  

Attrezzatura base:  cacciaviti, martelli, scotch, cutter  necessari per il pronto intervento 

Set per la persona: asciugamano, sapone,  spazzolino, un cambio

Imballo speciale in una borsa/cartone opportunamente preparato, contenente i farmaci; dovete sempre sapere dove sono, ma devono essere imballati in modo da rimanere fuori dalla portata dei bambini

Imballo speciale con documenti e oggetti di valore, devono sempre restare a vista.

Ancora qualche piccola indicazione sulle modalità di imballaggio:

per i vestiti: utilizzare le buste di plastica che normalmente si utilizzano per il cambio di stagione; a tal proposito imballate per primi i vestiti fuori stagione

per le ceramiche e i materiali fragili: il pluriball è di grande aiuto, imballateli con calma e singolarmente. Se utilizzerete per incartarli un primo strato di carta assorbente per la casa, resteranno perfettamente puliti e riuscirete a riporli direttamente.  Per le ceramiche ed in particolare i piatti, sono assolutamente efficaci i fogli di cartone da intervallare fra un piatto e l’altro.

per i libri: attenzione al peso, non riempite un intero cartone di libri perché sarà impossibile da sollevare. Regolatevi sulla metà dell’imballo e il resto dello spazio utilizzatelo per l’imballaggio di cose molto leggere.

Ora che casa è imballata avete cambiato tutte le utenze vero?

Una delle incombenze più importanti , è il trasloco delle utenze domestiche. Le modalità da seguire variano a seconda del tipo di utenza ma normalmente è possibile attivare la procedura telefonicamente. Chiamate i numeri di assistenza dei vostri gestori e prendete informazioni in merito, in alcuni casi il passaggio è contestuale alla richiesta dovrete quindi farlo il giorno stesso del trasloco.  Ricordate , comunque, di effettuare le letture dei contatori prima di lasciare l’abitazione.

Consultate inoltre il sito internet del vostro Comune di appartenenza o contattate i numeri preposti alle informazioni per la tassa dei rifiuti e le tasse sull’immobile.

Infine ricordate … si dice che il trasloco sia uno degli eventi più stressogeni nella vita di un individuo … indubbiamente sarete circondati da una gran quantità di caos, prima, durante e dopo, però poi, tutto troverà la sua collocazione. Sappiate godervi, come quando eravamo bambini, l’aspetto avventuroso delle novità, aggiungete una sana e  considerevole dose di ironia, fatevi una risata quando non troverete quello che cercate anche perché una certa percentuale di “oggetti scomparsi” è prevista!

Menù Rubriche

Tags

trasloco / sicurezza / serramenti / ristrutturazione interna / elettrodomestici / arredamento / giardinaggio / addobbi e fai da te / normative / idraulica / pulizie in casa / detrazioni / progettazione d'interni / pavimenti / tinteggiatura / lagrandeoccasione.it / eventi / impianti di condizionamento / design / impiantistica / pulizie in casa / serramenti / / consigli utili / promozioni /