Come Lasciare Casa per le Vacanze Estive

Scritto da Staff CasaSemplice in: Suggerimenti e consigli , Articoli recenti , Pulizie

Come Lasciare Casa per le Vacanze Estive

Bentrovati a tutti… giunti ormai in piena estate, sono felice di occuparmi oggi degli accorgimenti necessari da prendere per lasciare la nostra casa nel migliore dei modi e partire felicemente per le vacanze!

Se anche voi come me siete ormai a pelle d‘orso in attesa che arrivi la sospirata pausa estiva divido felicemente con voi la mia piccola tabella di marcia in vista della partenza. Dal momento che le ferie non sono infinte ovviamente desidero non perdere nemmeno un giorno, sono quindi pronta a tutto pur di incastrare i miei ciclopici bagagli in macchina con marito, figli, cane e gatto (… siamo una variopinta e rumorosa tribù) e lasciarmi alle spalle il trascorso anno lavorativo … proprio per questa ragione tento l’estremo sforzo organizzativo per lasciare la casa nel migliore dei modi. Cominciamo!

Pulizie: è consigliabile lasciare la casa pulita, è una necessità igienica ma, nel mio caso, anche mentale giusto per evitare che al ritorno io sia già sull'orlo di una crisi di nervi!  

Sicuramente dunque mi dedicherò ad una pulizia profonda di camere, bagno e cucina nel fine settimana antecedente la partenza, cominciando a valutare con attenzione quanta spesa fare per i giorni rimanenti.

Il frigorifero è indubbiamente uno dei miei cavalli di battaglia! Ora a seconda del tempo che trascorrerete lontani da casa valutate se staccarlo oppure no, ma in entrambi i casi sbrinatelo e pulitelo a fondo, questa operazione peraltro vi costringerà a consumare i cibi surgelati e non che avete in casa, così da evitare le mega sporte di cibo da collocare …. generalmente 30 minuti prima di partire! Se deciderete di staccare il frigorifero fate tutte le operazioni di sbrinatura, pulizia e asciugatura il giorno prima della partenza e ricordate di lasciare le ante dell’elettrodomestico aperte per evitare i cattivi odori. Se viceversa lascerete il frigo attaccato, potete fare il tutto con un po’ più di anticipo, sbrinate, lavate e asciugate il frigo con cura e a questo punto, con l’ultima spesa, lasciate nel surgelatore quelle cose che vi potrà far comodo trovare in casa al vostro ritorno.

Nel pulire a fondo la cucina perdiamo un po’ di tempo in più per esaminare bene gli scomparti che contengono i cibi, pane, pasta, farina, biscotti etc e controlliamo la corretta chiusura dei prodotti; se è possibile lasciamo ciò che abbiamo di aperto nei barattoli per alimenti, la conservazione e la protezione dei cibi è ottimale e oltre a preservarne la freschezza, ci mettono al riparo da eventuali insetti indesiderati.

Non dimentichiamo il forno, diamogli un’occhiata e tenete bene a mente la superclassifica dei tre cibi più dimenticati di sempre in partenza per le vacanze: 

3 posizione, assolutamente onorevole  il caffè fatto nella macchinetta

2 posizione  un  classico intramontabile

 il pane

1 posizione,

con buon margine sui concorrenti:

patate e cipolle

 …. effettivamente insidiose perché di norma tenute al buio quindi poco visibili,  hanno almeno una volta castigato anche i casalinghi più competitivi!

 

Dalle pulizie possiamo ora agli Impianti; ricordate il giorno della partenza di staccare le prese di corrente di tutti i dispositivi presenti in casa; quest’operazione ecocompatibile, semplice e rapida vi farà peraltro risparmiare non poco, quindi via la spina da : stereo, tv, antenna, dvd, microonde se possibile, lavatrice (come il frigo lasciate lo sportello socchiuso) e agli innumerevoli caricabatterie. Chiudere la manopola del gas e quella dell’acqua.   

Passiamo alle Piante: cari vacanzieri e delle piante che ne facciamo? Niente panico, come sempre dipende da quanto tempo passeremo lontani, comunque laddove non siamo sicuri di quanta acqua e con quale frequenza facciamo una rapida ricerca anche on line sulla tipologia di pianta e sveliamo l’arcano. Attualmente in commercio troveremo con facilità diverse soluzioni per l’idratazione, dai vasi auto-innaffianti dotati di serbatoio per la riserva d’acqua a rilascio progressivo, ai flaconi di acqua complessata da inserire rovesciati nelle piante,  oltre ai sempreverdi  rimedi casalinghi. In merito a questi ultimi, per chi ha le piante sul terrazzo, il consiglio è di riunirle tutte vicine in un angolo non particolarmente assolato, lasciandovi accanto uno o più secchi di acqua che gli garantiranno un ambiente sempre umido. Se le vostre piante invece sono in casa potete posizionarle anche questa volta tutte vicine appoggiate su di una stuoia filtrante (facilmente reperibile in commercio), vicino ad un secchio d’acqua collegato alla stuoia. Le piante verranno così rifornite secondo le loro necessità. Scegliete con cura in quale ambiente della casa posizionare le vostre piante perché avranno bisogno di luce, dunque la finestra dovrà restare aperta. Per chi invece ha il giardino controllate le impostazioni dell’impianto d’irrigazione automatico …. (se ancora non lo avete installato ne parliamo qui). Se le vostre vacanze si protraggono oltre le tre settimane valutate la possibilità di chiedere l’aiuto di una persona fidata che passi a controllare la situazione.

Quindi … riepilogo: pulizie fatte, cucina e alimenti a posto, elettrodomestici, impianti e prese controllati, piante al sicuro … le valige scoppiano, tutti parlano contemporaneamente, i bambini corrono, il cane anche, il gatto soffia al trasportino, il marito brontola e le vacanze iniziano …..siamo feliciiiii!

Menù Rubriche

Tags

trasloco / sicurezza / serramenti / ristrutturazione interna / elettrodomestici / arredamento / giardinaggio / addobbi e fai da te / normative / idraulica / pulizie in casa / detrazioni / progettazione d'interni / pavimenti / tinteggiatura / lagrandeoccasione.it / eventi / impianti di condizionamento / design / impiantistica / pulizie in casa / serramenti / / consigli utili / promozioni /