Come Prendersi Cura dei Propri Infissi

Scritto da Valeria in: Suggerimenti e consigli , Serramenti , Articoli recenti

Come Prendersi Cura dei Propri Infissi

Ben trovati oggi ci occupiamo di finestre e porte finestre, in particolar modo cerchiamo di capire con quale tipo di manutenzione curare i nostri infissi e quando cominciare a valutare se sia opportuno cambiarli.

Nel corso del tempo gli eventi atmosferici ai quali i nostri infissi sono continuamente esposti, ne determinano l’usura

Ovviamente ci sono diverse variabili che concorrono alla loro durata; sicuramente le condizioni climatiche del luogo, sicuramente il materiale di realizzazione, sicuramente la manutenzione alla quale sono state sottoposte.  

E’ bene ricordare prima di ogni cosa, che gli infissi rappresentano un elemento “critico” per qualsiasi ambiente; per critico mi riferisco alla grande importanza del loro corretto funzionamento per l’efficienza di abitazioni e luoghi di lavoro.  

Gli infissi che non assicurano più un adeguata chiusura disperdono calore, generano umidità, non assicurano un corretto isolamento acustico, incidono sulla tenuta in caso di pioggia e sul lungo periodo sulla resistenza dei vetri …. praticamente un disastro direte voi …. e in effetti avete ragione!

E dunque a cosa è bene prestare particolare attenzione per mantenere in buona salute il più a lungo possibile le nostre finestre? 

Prima di tutto provvedete ad un’adeguata pulizia periodica del telaio … eliminate polvere, smog ed eventuali materiali di deposito, basta una spugna, acqua tiepida ed un detergente neutro; tenete buono questo consiglio per tutte le tipologie di materiali con i quali gli infissi possono essere stati realizzati (legno, PVC, alluminio etc).

Lubrificate periodicamente le cerniere e le serrature … occorre veramente un attimo per farlo ed è importante, perché garantisce agevoli aperture e chiusure ed evita quelle manovre di forzatura che spesso facciamo se gli infissi non scorrono come previsto.

Controllate le guarnizioni … se sono danneggiate, se si sono eccessivamente indurite, o ancora, se non sono correttamente alloggiate nel loro binario, provvedete a sistemarle o sostituirle dove necessario.

Per gli infissi verniciati, applicate una volta all’anno una vernice rigenerante … aiuterà a mantenere e proteggere dalle intemperie specialmente la parte superficiale, quella ovviamente più immediatamente colpita dagli eventi atmosferici. E se vi capita di notare parti scrostate, abbiate cura di provvedere tempestivamente al loro ripristino, per evitare, specialmente nel caso degli infissi in legno, la penetrazione dell’acqua. Un pennellino e un po’ di vernice andranno benissimo.

Se e quando, nonostante la vostra meticolosa manutenzione, avvertirete degli spifferi, comincerete a notare tracce di umidità nelle zone intorno agli infissi e l’analisi delle vostre spese per il riscaldamento non sarà incoraggiante, prendete seriamente in considerazione di mandare in pensione la vecchia finestra.

In caso di nuovo acquisto, rivolgetevi sempre ad aziende qualificate, capaci di consigliarvi le soluzioni più adatte alle vostre esigenze e in grado di garantirvi un servizio adeguato sia nel montaggio che nell’eventuale assistenza. 

Menù Rubriche

Tags

trasloco / sicurezza / serramenti / ristrutturazione interna / elettrodomestici / arredamento / giardinaggio / addobbi e fai da te / normative / idraulica / pulizie in casa / detrazioni / progettazione d'interni / pavimenti / tinteggiatura / lagrandeoccasione.it / eventi / impianti di condizionamento / design / impiantistica / pulizie in casa / serramenti / / consigli utili / promozioni /